Archivi tag: Freud

Discussione di “La rimozione innanzitutto” di Giuseppe Squitieri

Neri, C. (2012), “La rimozione innanzitutto” di Giuseppe Squintieri. Discussione di Claudio Neri, in Centro di Psicoanalisi Romano (a cura di), Dissociazione, Scissione, Rimozione, Franco Angeli, Milano, 63-67.

Sommario: 

Il testo di Giuseppe Squitieri, “La rimozione innanzitutto”, ci invita a riflettere sul concetto di rimozione e a domandarci se questo costrutto possa ancora avere “una valenza vivente nel nostro modo di pensare clinico”.
Egli accosta il concetto freudiano di “rimozione” a quello di “interazione contenitore-contenuto”, introdotto da Bion. L’obiettivo è quello di ampliarne la portata e renderlo adatto ad una teoria della cura più attuale.
Esprimo il mio dubbio che questa connessione tra il pensiero di Freud e quello di Bion, proposta da Squitieri, porti effettivamente ad una più profonda comprensione della specificità della rimozione nel nostro tempo.

Articolo in PDF

 

 

 

Sull’idea di scena primaria

In Letture bioniane, (a cura di) C.Neri, e all., Borla, Roma, 1987, pp. 323-328, (in collaborazione con F.Gatti)

Abstract
Questo contributo è dedicato ad un riesame delle ipotesi bioniane relative al gruppo di lavoro e al gruppo in assunto di base

Articolo in PDF
sull-idea-di-scena-primaria

L’approccio bioniano al piccolo gruppo ad orientamento psicoanalitico

Psicobiettivo, 5, 1986, pp. 11-18 (in collaborazione con A.Correale)

Abstract
In particolare, vengono individuati due meccanismi (Oscillazioni G↔I, Polarizzazioni G↔I e I↔G) e un’operatore dinamico (Operazioni G↔I). Ogni meccanismo corrisponde – oltre che ad una certa disposizione del campo gruppale – anche ad una specifica forma di relazione intrapsichica

Articolo in PDF
l-approccio-bioniano-al-piccolo-gruppo-ad-orientamento-psicoanalitico

Il carteggio Freud-Jung

Ed. R.A.I. – Roma, 1977, 86 pp. (in collaborazione con N.Dazzi e L.Preta)

Abstract Si tratta dei testi di sei puntate preparate per il dipartimento delle trasmissioni scolastiche ed educative per adulti della RAI.
Lo sviluppo di alcuni fondamentali concetti psicoanalitici viene seguito attraverso 1’epistolario; alcune schede forniscono precisazioni ed integrazioni.
Un secondo tema affrontato riguarda il definirsi dell’istituzione psicoanalitica e del training con sue specifiche modalità, quali l’analisi didattica e le supervisioni.

Articolo in PDF
carteggio-freud-jung