Archivi

Keep Alive

Rivista di Psicoanalisi, XXXV, 4, 1989

Abstract
Contributo presentato all’VIII Congresso Nazionale della Società Psicoanalitica Italiana (Sorrento, 1988) (vedi rissunto 80).
Partendo dai brevi resoconti clinici, viene descritta l’importanza di alcuni vissuti di miseria e indegnità, di cui i pazienti non parlano in analisi, ma per così dire tengono reclusi. Si delinea l’ipotesi che tali vissuti siano da porsi in relazione con la carenza di una funzione trasformativa materna. Viene segnalata la necessità che l’analista, nelle fasi iniziali del trattamento, sia disponibile come oggetto-Sé quasi onnipotente, per controbilanciare i vissuti di impotenza e povertà del paziente; e nelle fasi successive come referente identificatorio

Articolo in PDF
keep-alive

Dal rifiuto all’accettazione nelle analisi degli adulti

Rivista di Psicoanalisi, XXXV, 4, 1989 (in collaborazione con L. Pallier, G.C. Petacchi, G.C. Soavi, R. Tagliacozzo)

Abstract
Questo contributo, presentato all’VIII Congresso Nazionale della Società Psicoanalitica Italiana (Sorrento, 1988), introduce i lavori degli autori su come sia possibile operare la trasformazione di un sentimento di rifiuto (causato sa una precedente situazione «traumatica» infantile) in un sentimento di essere accettati (vedi anche riassunto 81).
I temi centrali riguardano le difficoltà nella strutturazione del Sé, le difese patologiche del paziente, gli aspetti controtransferali.Si accenna quindi alle variazioni tecniche necessarie per affrontare ed elaborare problemi legati alla stabilità e integrità del Sé del paziente

Articolo in PDF
dal-rifiuto-all-accettazione-nelle-analisi-degli-adulti

Trasformazioni psicodrammatiche

Areanalisi, N. 4 – Aprile 1989

Abstract
Questo contributo contiene la relazione di una delle tre tavole rotonde in cui si articolava il VI Congresso internazionale della S.I.Ps.A. su “Narrazione e rappresentazione in psicoanalisi e psicodramma analitico (Roma, 1988).
Nella prima parte (più teorica) è tratteggiata l’idea che nella seduta di psicodramma sia operante un «apparato trasformativo» che implica l’intervento di diversi momenti, linguaggi, modalità espressive, agenti.
Nella seconda parte (più legata all’occasione del congresso) sono singolarmente presi in considerazione gli interventi della tavola rotonda e vengono proposti alcuni rilievi critici e metodologici

Articolo in PDF
trasformazioni-psicodrammatiche